Medimar s.r.l. 20141 Milano - Via Rutilia, 10/8
Tel 02 57410545
Fax 02 57410566
Cerca nel sito
UROLOGIA - ELETTROSTIMOLAZIONE MAGNETICA - Neotonus
<< Back
neotonos NEOCONTROL
 

Sistema per la riabilitazione del pavimento pelvico

Extracorporeal Magnetic Innervation (ExMI)

Soddisfacente percentuale di successo
Riabilitazione pavimento pelvico, Elettrostimolazione Magnetica Milano, Lombardia
Paziente completamente
vestito
Indolore
Non invasiva
Nessun effetto
collaterale
Adatto per pazienti
di qualsiasi età
 
 
 
Dr. Franco Mantovani Dr. Franco Mantovani
Dir. I Clinica Urologica, Università degli Studi - Milano


"Il sistema ExMI attiva una stimolazione magnetica non invasiva della muscolatura del pavimento pelvico allo scopo di riabilitarne i muscoli e ripristinare il controllo neuromuscolare. È indicata per il trattamento dell'incontinenza urinaria di tutti i tipi, vista la possibilità di modulare l'entità degli impulsi, la durata e la frequenza delle applicazioni. La tecnica ExMI può essere proposta sia come unico trattamento sia a integrazione di FKT, BFB, SEF."
   
Proff. Alfredo Saggioro Proff. Alfredo Saggioro
Primario di Gastroenterologia – Ospedale Dell'Angelo (Mestre)


"Il sistema per la riabilitazione del pavimento pelvico, Neocontrol, che sfrutta la stimolazione magnetica extracorporea è stato utilizzato nell'ambito della colonproctologia, in particolare per il trattamento di incontinenza fecale ed urinaria e come terapia contro il dolore pelvico, nel caso in cui il paziente sia affetto da crisi emorroidali. In questi casi si è rilevata un valido aiuto in quanto, l'elettrostimolazione tradizionale non risulta essere applicabile".
   
Dr. Oreste Risi Dr. Oreste Risi
Responsabile Unità di Neuro-Urologia ed Urodinamica - A.O. di Treviglio (BG)


"La stimolazione magnetica perineale è una metodica non invasiva, indolore e poco costosa per il trattamento dell'incontinenza urinaria maschile e femminile di tipo da sforzo e da urgenza, oltre che per i disturbi dell'alvo. I risultati sono simili al trattamento riabilitativo classico nelle forme di incontinenza medio-lieve con una guarigione del 50-70% in questi casi. È quindi un trattamento di prima linea nei disturbi della continenza urinaria."
   
Dr. Sandro Sandri Dr. Sandro Sandri
Direttore dell’U.O. di Urologia e Unità Spinale del Presidio Ospedaliero di Magenta (MI)

"La stimolazione magnetica perineale (SMP) è una innovativa terapia non invasiva che si è dimostrata efficace per la cura dell'incontinenza urinaria femminile, sia da sforzo che da urgenza. Si tratta di una stimolazione magnetica extra-corporea che agisce producendo una contrazione dei muscoli del piano perineale". "Nei confronti della stimolazione elettrica la SMP non è invasiva ed è indolore o almeno causa minori sensazioni all'intensità necessaria per far contrarre la muscolatura striata".
   
Dr. Luigi Brusciano MD PhD Dr. Luigi Brusciano MD PhD
I Divisione di Chirurgia Generale e Gastroenterologica -Seconda Università degli Studi di Napoli


"La sperimentazione del vostro Neotonus mi ha convinto della sua utilità nella rieducazione e potenziamento dei muscoli pelvici, nonché del miglioramento della sensibilità, al fine di curare forme di incontinenza fecale ed urinaria. L'uso del Neotonus consente di escludere quell'imbarazzo per la nudità e per le manovre sul corpo che spesso causano difficoltà psicologiche e fisiche nel paziente".
   
Dr. Guido Tullio Zanandrea Dr. Guido Tullio Zanandrea
Rep. Chirurgia II, Ospedale San Gerardo - Monza

"Ho acquisito il neotonus per l'ospedale perchè lo ritengo necessario nell'ambito di un centro di rieducazione pelvica: il concetto di base del funzionamento e le modalità di utilizzo sul paziente lo rendono molto semplice nella sua applicazione ed efficace nei risultati. Ho trattato principalmente incontinenze urinarie nella donna e nell'uomo (post prostatectomia) con molta maggior frequenza nella donna con ottimi risultati di diminuzione delle perdite e maggior resistenza all'urgenza. Anche nell'incontinenza fecale idiopatica e secondaria si è dimostrato molto efficace".
   
Dr. Attilio Nicastro Dr. Attilio Nicastro
Dipartimento di Colonproctologia European Hopsital - Roma


"Dopo la sperimentazione fatta nel 2000 per conto della Neotonus in campo strettamente urologico abbiamo ampliato le indicazioni dell'ExMI alle patologie strettamente proctologiche e del pavimento pelvico. Abbiamo avuto modo di constatarne l'efficacia nella stipsi espulsiva, nella sindrome del perineo discendente con associati o meno prolassi e quindi nel rettocele, nel dolore pelvico cronico e nella sindrome del pudendo, nell'incontinenza fecale. La non invasività della metodica ne permette una migliore compliance da parte dei pazienti in entrambi i sessi. I risultati immediati e a distanza soprattutto nella stipsi e nel dolore pelvico cronico hanno permesso di indicare l'ExMI come trattamento di scelta per queste patologie. Il particolare meccanismo di azione terapeutico inoltre ne determina l'elezione nel trattamento della Sindrome del Pudendo".
   
Prof. Paparella Prof. Paparella
Direttore U. O. di Uroginecologia e Chirurgia ricostruttiva del pavimento pelvico - Complesso Integrato Columbus - Roma


"Nella nostra esperienza la riabilitazione extracorporea ha dato risultati soddisfacenti: su 44 pazienti affette da incontinenza urinaria e 15 pazienti affette da incontinenza fecale abbiamo ottenuto che il 74% delle pazienti ha dichiarato un miglioramento dei sintomi dopo un ciclo di circa 18 sedute. 14 pazienti (32%) affette da incontinenza da urgenza hanno dichiarato di riuscire a trattenere l'urina almeno per 2 ore. Nel 23% dei casi si è notata un miglioramento dei sintomi legati all'incontinenza da sforzo, e nel 25% un miglioramento dei sintomi legati all'incontinenza urinaria mista. La riabilitazione extracorporea si è rivelata utile anche nel caso dell'incontinenza fecale nel 20% dei casi".
   
Perchè è rivoluzionario:
  • Eccellente percentuale di successo
  • Non invasiva e indolore
  • Paziente completamente vestito
  • Nessun effetto collaterale
  • Adatto per donne di qualsiasi età
Per la risoluzione di problematiche di incontinenza e di indebolimento della muscolatura del pavimento pelvico è stata ideata una tecnologia innovativa che sfrutta l'utilizzo dei campi magnetici.

La tecnologia di NeoControl utilizza i campi magnetici che indirizzano le onde in modo mirato sui nervi del pavimento pelvico invertendo la polarità delle fibre muscolari. L'innervazione magnetica extra-corporea si basa sul principio dell'induzione magnetica. La legge di Faraday dimostra che è possibile indurre una corrente elettrica in un mezzo conduttivo attraverso l'applicazione di un campo magnetico variabile nel tempo.

Questi campi attraversano indumenti, ossa e tessuti molli per dare inizio all'impulso nervoso. Il campo magnetico che varia nel tempo crea un potenziale elettrico, che determina un flusso ionico. Tale flusso da luogo ad una breve depolarizzazione dei moto-neuroni a riposo. Quando viene raggiunta la soglia di attivazione, parte il potenziale d'azione. Tale potenziale si propaga poi naturalmente lungo l'assone tramite i normali meccanismi neurofisiologici della pompa ionica. Quando questi impulsi raggiungono la placca motoria, i muscoli coinvolti si contraggono con frequenza uguale a quella dei campi magnetici emessi dalla testata.

innervazione magnetica extra-corporea
   
'apparecchiatura NEOCONTROL, realizzata e sviluppata dalla NEOTONUS
NEOCONTROL
L'apparecchiatura NEOCONTROL, realizzata e sviluppata dalla NEOTONUS, Inc. in collaborazione con L'Institute of Tecnology e la Emory School of Medicine della Georgia, ha ottenuto l'approvazione della Food & Drug Administration (FDA). L'apparecchiatura è conforme a tutti i requisiti degli standard di sicurezza UL 2601-1 e CSA 601-1, ed è inoltre conforme a tutti i requisiti della Direttiva 93/42/CEE concernente i dispositivi medici, incluse le norme EN 60601-1 ED 60601-2.
L'apparecchiatura NEOCONTROL è coperta da brevetto internazionale.
La tecnologia ExMI viene sfruttata posizionando una testata magnetica sotto una speciale poltrona. Tale testata viene controllata da un'unità centrale da tavolo. Il paziente viene trattato restando vestito e comodamente seduto.
   
Il protocollo standard ha una durata di venti minuti. È costituito da due fasi da dieci minuti. La prima fase ha una frequenza di 5 Hz; la seconda di 50 Hz. I tempi di lavoro e riposo sono di cinque secondi.


PARTE DELLA BIBLIOGRAFIA
Almeida FG, Bruschini H, Srougi M,: Urodynamic and Clinical Evaluation of 91 Female Patients with Urinary Incontinence Treated with Perineal Magnetic Stimulation: 1-Year Followup. The Journal of Urology®, Volume 171, Number 4, April 2004 1571-1575

But I. Conservative Treatment of Female Urinary Incontinence With Functional Magnetic Stimulation. Department of Gynecology, Maribor Teaching Hospital, Maribor, Slovenia. Urology 61 (3) 2003, 558-561.

Bycroft JA, Craggs MD, Sheriff M, Knight S, Shah PJ. Does magnetic stimulation of the sacral roots cause contraction or suppression of the bladder? Spinal Injuries Unit, Stanmore, Middlesex, UK. Neurourol Urodyn 2004;23(3):241-5.

Chandi DD, Groenendijk PM and Venema PL; Dept Urology, Leyenburg Hospital, The Hague, the Netherlands; Functional Extracorporeal magnetic stimulation as a treatment for female urinary incontinence: 'the chair'; British Journal of Urology, Volume 93.4, March 2004.

Culligan P, Blackwell L, Murphy M, Ziegler C, Heit M; University of Louisville Department of Urogynecology and Reconstructive Pelvic Surgery: A randomized, double-blinded, sham-controlled trial of postpartum extracorporeal magnetic innervation to restore pelvic muscle strength in primiparous patients. American Journal of Obstetrics and Gynecology May 2005 (192) 5.

Dorey G, Speakman MJ, Feneley RCL, Swinkels A, Dunn, CDR. Somerset Nuffield Hospital Taunton & University of the West of England, Bristol, UK. Pelvic floor exercises for erectile dysfunction. BJU International 2005; 96, 595-97.

Galloway NTM, El-Galley RES, Sand PK, Appell RA, Russell HW and Carlan SJ: Extracorporeal magnetic therapy for stress urinary incontinence. Urology 53(6): 1108-1111, 1999 (also AUA presentation Dallas 1999)

Galloway NTM, El-Galley RES, Sand PK, Appell RA, Russell HW and Carlan SJ: Update on extracorporeal magnetic innervation (ExMI) therapy for stress incontinence. Urology, 56: 82, 2000

Goldberg RP. Galloway, NTM. Sand PK. Extracorporeal Electromagnetic Stimulation Therapy. Chapter 30 Pelvic Floor Disorders, Bourcier A. McGuire E. Abrams P. Elsevier Saunders copyright 2004. 291-296

Goldberg RP and Sand PK : Electromagnetic Pelvic Floor Stimulation: Applications for the Gynecologist Obstetrical and Gynecological Survey 55 (11): 715-20, 2000

Goldberg RP and Sand PK : Electromagnetic pelvic floor stimulation for urinary incontinence and bladder disease Int Urogynecol J 2001 12: 401-404

Kirschner-Hermanns R; Jakse G. Magnet stimulation therapy: A simple solution for the treatment of stress and urge incontinence? Urologische Klinik, Universitatsklinikum, RWTH Aachen. Urologe A 2003 Jun; 42(6):819-22.

O'Sullivan R; Dunkley P; Moore K; Allen W. Efficacy of Extracorporeal magnetic innervation for women with stress urinary incontinence. Australian and New Zealand Continence Journal, November 2003, 9, 90-91.

Paick JS, Lee SC, Ku JH; Seoul National University College of Medicine, Korea. More effects of extracorporeal magnetic innervation and terazosin therapy than terazosin therapy alone for non-inflammatory chronic pelvic pain syndrome: a pilot study. Prostate Cancer and Prostate Diseases (2006) 9, 261-65.

Rowe E; Smith C; Laverick L; Elkabir J; Witherow RO; Patel A: Department of Urology, St. Mary's Hospital, London, United Kingdom. A prospective, randomized, placebo controlled, double-blind study of pelvic electromagnetic therapy for the treatment of chronic pelvic pain syndrome with 1 year of followup. J Urol 2005 Jun; 173(6):2044-7.

Sandri SD, De Francesco O, Sommariva M, Confalonieri S, Nervi S, Zanollo L (Unita Operativa di Urologia e Unita Spinale, Ospedale "G. Fornaroli," Magenta Italy). "Trattamento dell'incontinenza urinaria femminile con stimolazione magnetica perineale: risultati preliminari." Urologia Vol. 72, No. 1 2005. pp. 107-110.

Takahishi S; Kitamura T. Overactive bladder: Magnetic versus electrical stimulation. Department of Urology, Faculty of Medicine, Tokyo University, Japan. Curr Opin Obstet Gynecol 2003 Oct; 15(5):429-33.

Thornton MJ, Kennedy ML, Lubowski DZ. Extracorporeal Magnetic Stimulation of the Pelvic Floor: Impact on Anorectal Function and Physiology. A Pilot Study. St. George Hospital, New South Wales, Australia. Dis Colon Rectum, October 2005. pp. 1945-1950.
Ünsal A.; Saglam R.; Cimentepe E. Extracorporeal magnetic stimulation for the treatment of stress and urge incontinence in women. Scandinavian Journal of Urology and Nephrology, September 2003, vol. 37, iss. 5, pp. 424-428(5)

Yokoyama T; Inoue M; Fujita O; Nozaki K; Nose H; Kumon H. Preliminary results of the effect of Extracorporeal magnetic stimulation on urinary incontinence after radical prostatectomy: a pilot study. Department of Urology, Okayama University Graduate School of Medicine and Dentistry, Okayama, Japan. Urol Int 2005; 74(3): 224-8.

Yokoyama T; Inoue M; Fujita O; Nozaki K; Nose H; Kumon H. Preliminary results of the effect of Extracorporeal magnetic stimulation on urinary incontinence after radical prostatectomy: a pilot study. Department of Urology, Okayama University Graduate School of Medicine and Dentistry, Okayama, Japan. Urol Int 2005; 74(3): 224-8.